Non ci crederai ma la pizza più buona d’Italia non si mangia a Napoli

Napoli continua a essere la patria della pizza, anche se la più buona non si farebbe lì. L’avreste mai detto?

Un tempo si diceva “Clamoroso al Cibali” per segnalare una rete del Catania, del tutto inaspettata in serie A. Oggi, invece, parafrasando questa frase calcistica, potremmo dire “Clamoroso a Napoli”. Eh già, perché, anche se vi sembrerà strano, la pizza più buona d’Italia non si mangia nel capoluogo partenopeo.

Pizza
Napoli è riconosciuta come la patria della pizza foto: Ansa – napolinews

La pizza è, come è noto, uno dei cibi più famosi al mondo. Una pietanza che rende il nostro Paese iconico a tavola. La pizza si mangia in tutto il pianeta, ma, sicuramente, da nessuna parte la troverete buona come in Italia.

Napoli è unanimemente riconosciuta come la patria della pizza. In particolare della pizza con la P maiuscola, la Margherita. Soffice e gustosa, ogni anno migliaia e migliaia di turisti invadono il capoluogo partenopeo. Non solo per ammirare le bellezze paesaggistiche e culturali. Ma anche per gustare la pizza. Anzi, la Pizza!

Eppure, vi sorprenderà apprendere che la pizza migliore d’Italia non si fa a Napoli. No, non è uno scherzo. Ecco le prove di quello che diciamo.

La pizza più buona d’Italia non è Napoli

Negli anni, dobbiamo dire preliminarmente, la consapevolezza sul prodotto pizza è cambiata molto. Se, un tempo, era riconosciuta come un cibo molto giovanile, oggi è apprezzata da tutti. E si sperimenta tanto sulla pizza. Avrete sicuramente visto nei menù di tutta Italia le cosiddette pizze gourmet. Pensate che fino a circa dieci anni fa erano appena 30 le pizzerie segnalate. Mentre oggi sono ben 690.

Non è a Napoli la pizza più buona
Sapete che la pizza più buona d’Italia non si fa a Napoli? foto: Ansa – napolinews

Napoli continua a essere la patria di questo alimento. Anche se la pizza più buona non si farebbe lì. Lo sostiene la Guida delle Pizzerie d’Italia 2023, pubblicata in questi giorni dal Gambero Rosso. Il massimo riconoscimento sono i “Tre Spicchi”, assimilabili alle “Stelle Michelin”, riservate ai ristoranti.

La Campania continua a essere al vertice con ben 23 pizzerie premiate. Ma non è a Napoli che si fa la pizza più buona d’Italia. Secondo la Guida delle Pizzerie d’Italia 2023, infatti, al primo posto c’è il pizzaiolo Renato Bosco dell’omonima pizzeria di San Martino Buon Albergo (Verona), segue il pizzaiolo Franco Pepe di Pepe in grani (Caiazzo, Caserta). Al terzo posto, completando il podio, Francesco Martucci de I Masanielli (Caserta). L’avreste mai detto?

Impostazioni privacy