Facciamo il baccalà fritto, ma alla napoletana: croccante e dorato

E anche se il Natale è passato ormai da qualche mese, deliziamoci con una vera chicca della cucina partenopea: il baccalà fritto. Croccante fuori, ma morbido dentro, farà impazzire tutti.

Non c’è Natale che si rispetti senza baccalà fritto a tavola. In caso contrario, una sensazione di vuoto e smarrimento si impossesserebbe di tutti i commensali confusi dall’assenza di uno piatti principi della tradizione napoletana. Insomma, si tratta di un dato di fatto bello e buono: il baccalà non può mancare mai e poi mai!

Baccalà fritto
Baccalà fritto alla napoletana -Napolinews.it

Ma oltre a essere esageratamente buono, il baccalà è un secondo piatto che si prepara facilmente e che può dare quel tocco in più per un aperitivo homemade, con un bel bicchiere frizzante di bianco e qualche patatina o verdura d’accompagnamento. La frittura, infatti, tra i vari metodi di cottura, è sicuramente uno delle più veloci, ma va realizzata sempre al meglio.

Uno dei punti forti del baccalà fritto è proprio la pastella, anch’essa di facile preparazione, capace di garantire una croccantezza fuori che si fonda poi con la tenera carne del pesce, per un’esperienza culinaria assolutamente sublime e indimenticabile. Se non l’hai mai cucinato o, peggio, mangiato, è arrivato il momento di mettersi ai fornelli per preparare una delle ricette più gustose e buone che ci siano!

Croccante e dorato, il baccalà fritto ti conquisterà al primo assaggio!

Se non hai molto tempo a disposizione, però, non ti preoccupare. Puoi velocizzare ulteriormente il procedimento col il baccalà dissalato – così da non doverlo lasciare in ammollo per almeno 24 ore prima di preparalo – e non dimenticare di tagliare il pesce in pezzi più piccoli e dalla misura uguale per garantire una cottura uniforme. Ora non ci resta che scoprire la ricetta per 4 persone!

Baccalà su un piatto
Ricetta baccalà fritto alla napoletana -Napolinews.it

Ingredienti:

  • 800 grammi di baccalà
  • 4 cucchiai di farina 00
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
  • Olio di semi d’arachide q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Per prima cosa, per preparare il nostro baccalà fritto, iniziamo dalla pastella. Stempera la farina con 5 cl di acqua fredda e poi aggiungi l’olio e il sale e mescola il tutto, fino a che non avrai ottenuto un impasto liscio che dovrai lasciar riposare più o meno per un’ora.

Dedicati, nel frattempo, al baccalà: Taglialo a pezzi, asciugalo e poi passalo nella pastella trascorsi 60 minuti. Ora, arriva la parte più bella: la frittura! Dopo aver scaldato per bene in una pentola una dose generosa di olio di semi d’arachide, friggi i pezzi di baccalà fino a che non raggiungono un colorito dorato. Poi, sgocciolali, asciugali su carta assorbente, regola di sale e portali a tavola belli caldi!

Impostazioni privacy